Dalla Legge alla Legalità: un percorso fatto anche di parole
Laboratorio di Linguistica Giudiziaria - LALIGI
Dipartimento di Linguistica dell'Università degli Studi di Firenze
 
Homepage
 
Contatti
 

Linee di Ricerca

Bibliografia di Patrizia Bellucci
A onor del vero
Dalla Legge alla Legalità
 
Laboratorio di Linguistica Giudiziaria - LALIGI
Obiettivi e temi della ricerca
Partecipanti
Bibliografia del Gruppo
Tesi sull'argomento
Collaboratori esterni
Progetto analitico Progetto LALIGI
Progetto sintetico Progetto LALIGI
 
Archivio Didattica
 
Link esterni
 
Scarica gratis Acrobat Reader per poter leggere i files .pdf

 

Regione Toscana
Laboratorio di Linguistica Giudiziaria LALIGI
Regione Toscana
Laboratorio di Linguistica Giudiziaria LALIGI

 

 

Incontro di studi

Dalla Legge alla Legalità:
un percorso fatto anche di Parole


Dalla Legge alla Legalità: un percorso fatto anche di parole


Villa Montalto - Via del Salviatino, 6 - Firenze
13 Gennaio 2006 - ore 09.30

Centro di Documentazione Cultura Legalità Democratica
Regione Toscana
[http://ius.regione.toscana.it/cld/index.htm]


Scarica qui il volume degli atti!
pubblicazione edita a cura del Centro Legalità Democratica della Regione Toscana
clicca qui per richiederne una copia cartacea


[file pdf 916kb]



Informazioni

Dalla Legge alla Legalità. Un percorso fatto anche di parole. Atti del Convegno. Firenze, 13 gennaio 2006, Firenze, Regione Toscana, 2008.
9161kb
 
Programma del convegno
scarica il programma in formato pdf
180kb
Invito
scarica l'invito in formato pdf
580kb
Locandina
scarica la locandina in formato pdf
970kb
Comunicato stampa
scarica il programma in formato pdf
54kb
    
Video registrazione degli inteventi disponibili in streming dal sito della Regione Toscana
Video degli interventi
 
    

 

 

TEMARIO

Temario

La Legge è fatta di parole, che regolano il nostro "stare insieme". La Giustizia è l'attuazione di quelle parole. La Legalità è l'indice del loro rispetto da parte degli Uomini. La Democrazia fa sì che il loro significato e la loro applicazione siano uguali per tutti i Cittadini.

Giustizia, Legalità, Democrazia sono parole alte e dense, che - quando non sono solo parole vane o slogan - si concretizzano anche attraverso complessi itinerari linguistici.

La Giustizia si sostanzia di parole, testi e discorsi. Non soltanto le leggi, ma anche i processi sono fatti anzitutto di lingua: detta, scritta, sintetizzata, intercettata e trascritta.

La Legalità è fatta di principi e comportamenti, ma implica anche - strutturalmente - accesso alle conoscenze di diritti e doveri. La Democrazia - per non ridursi a parola vuota - richiede, ancora una volta, competenze alte e generalizzate.

Dov'è che il cittadino si informa per approdare al giudizio consapevole? La domanda riporta la nostra attenzione alla Scuola - come sede propria della formazione - e ai Mezzi di comunicazione di massa (orali e scritti), in quanto luoghi dell'informazione e della rappresentazione della Giustizia.
Gli Enti pubblici - ai vari livelli - hanno la responsabilità politica di rimuovere, anche in questi ambiti, tutto ciò che limita di fatto l'eguaglianza dei cittadini (Art. 3 della nostra Costituzione).

In tutti questi sensi, diventa fondamentale la promozione capillare di percorsi multipli di alfabetizzazione linguistico-giudiziaria, in vista di un innalzamento e di una redistribuzione delle competenze necessarie ad avvicinare l'Istituzione Giustizia e il Cittadino, in nome del quale essa stessa opera.

L'incontro di studio si rivolge a magistrati e avvocati, insegnanti e studenti, giornalisti, rappresentanti istituzionali, cittadine e cittadini, per inanellare e unire, anche linguisticamente, Giustizia, Legalità, Democrazia.

 

 

PROGRAMMA

Programma

9,30 - Saluti delle Autorità
Mariella Zoppi (Assessore alla Cultura della Regione Toscana)
Franca Pecchioli Daddi (Preside della Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università degli Studi di Firenze)
Elda Padalino (Segretaria Giscel Toscana)

10,00 - Introduce e coordina
Leonardo Maria Savoia
(Direttore del Dipartimento di Linguistica dell'Università degli Studi di Firenze e Presidente della Società di Linguistica Italiana)

10,30 - Mariella Zoppi (Assessore alla Cultura della Regione Toscana)
La Regione Toscana per la Legalità

11,00 - Pausa caffè

11,30 - Tullio De Mauro (Università di Roma)
La Legge è uguale per tutti?

12,30 - Dibattito

13,00 - Pausa pranzo

14,30 - Silvana Ferreri (Università di Viterbo) e Patrizia Bellucci (Università degli Studi di Firenze - LALIGI)
Lingua, Legalità, Democrazia

15,15 - Pausa caffè

15,30 - Massimo Russo (Magistrato della D.D.A. di Palermo, Presidente della Fondazione Progetto Legalità)
Dalle aule di Giustizia alle aule di Scuola: il Progetto Legalità dei magistrati di Palermo

16,15 - Dibattito

16,45 - Conclusioni
Mariella Zoppi (Assessore alla Cultura della Regione Toscana)

 

 

 

^ torna su